NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

PRIVACY POLICY – COOKIE POLICY

Informativa per il sito web resa ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali

Questa Privacy Policy è fornita, ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali), agli Utenti che interagiscono con i servizi web del presente sito accessibili per via telematica a partire dalla pagina iniziale del sito gestito dalla stessa azienda.

Il gestore del sito rispetta la privacy dei propri utenti e si impegna a proteggere i loro dati personali. In generale, l'utente può navigare sul sito senza fornire alcun tipo di informazione personale. La raccolta ed il trattamento di dati personali avvengono quando necessari in relazione all'esecuzione di servizi richiesti dall'utente, o quando l'utente stesso decide di comunicare i propri dati personali; in tali circostanze, il presente regolamento della privacy illustra le modalità ed i caratteri di raccolta e trattamento dei dati personali dell'utente. Il trattamento si basa sempre su principi di liceità e correttezza in ottemperanza a tutte le vigenti normative applicabili (e quindi nel rispetto anche dei principi di necessità, correttezza, liceità, trasparenza e tutela della riservatezza) e con logiche strettamente correlate alle finalità perseguite e in conformità alla legislazione vigente. L'informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE, hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento. I dati personali oggetto di trattamento sono trattati dal gestore del sito anche in considerazione delle innovazioni tecnologiche in modo tale da ridurre al minimo, mediante opportune misure di sicurezza preventive, il rischio della loro distruzione o perdita, anche accidentale, di accesso non autorizzato ai dati o di operazioni di trattamento che sono o illegali o incompatibili con le finalità per le quali i dati sono stati raccolti. Sui dati vengono compiute le sole operazioni necessarie al perseguimento delle finalità indicate nel presente documento e nelle altre informative fornite agli utenti al momento della raccolta dei loro dati. I dati verranno conservati e trattati per un periodo conforme alle finalità per le quali vengono trattati e conforme alle vigenti normative. I dati potranno anche essere organizzati in banche dati/database anche informatici.

TIPI DI DATI TRATTATI E MODALITÀ DI TRATTAMENTO

DATI DI NAVIGAZIONE

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente Questi dati vengono utilizzati dal gestore del sito al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito o più in generale della Società. I dati potranno essere trattati in modalità cartacea, manuale, informatica e telematica (conservando e trattando pertanto i dati sia su supporto cartaceo che informatico).

COOKIES

I cookies sono piccoli file di testo che vengono inviati al tuo computer. Il sito in oggetto utilizza due tipi di cookies. L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

UTILIZZO DI GOOGLE ANALYTICS

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google Inc. ("Google"). Google Analytics utilizza i cosiddetti "cookie", dei file di testo che vengono salvati sul vostro computer per consentire di analizzare come utilizzate il sito web. Le informazioni sull'utilizzo del sito web (incluso il vostro indirizzo IP) ottenute tramite i cookie verranno inviate e memorizzate in un server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di analizzare il vostro utilizzo del sito web, stilare report sul traffico del sito web per il titolare del sito e offrire ulteriori servizi relativi all'utilizzo del sito web e di Internet. Google può anche trasmettere queste informazioni a terzi ove ciò sia prescritto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. In nessun caso Google assocerà il vostro indirizzo IP ad altri dati posseduti da Google. Potete evitare l'installazione dei cookie modificando le impostazioni del vostro browser, facciamo tuttavia presente che ciò potrebbe impedirvi di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, acconsentite al trattamento dei vostri dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.. In alternativa, potete utilizzare l'Add-on di disattivazione di Google Analytics (http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it), se disponibile per il vostro browser.

SITI DI TERZI

Il sito web può contenere links ad altri siti. Il gestore del sito non condivide i dati personali dell'utente con questi siti e non è responsabile delle pratiche degli stessi in relazione alla tutela ed al trattamento di dati personali. Il gestore del sito invita l'utente a prendere visione delle politiche della privacy di tali siti per conoscere le modalità di trattamento e raccolta dei propri dati personali da parte di tali siti web di terzi, in quanto totalmente estranei a qualsiasi forma di controllo da parte del gestore del sito. Il gestore del sito non garantisce la legittimità di utilizzo del materiale di questo sito web in ambito territoriale diverso da quello italiano. L'accesso al sito da altre località si considererà eseguito ad iniziativa dell'utente che si assumerà la piena responsabilità dell'osservanza della normativa locale, entro i limiti di applicazione della stessa. Il Software del sito è soggetto inoltre alle leggi italiane che governano l'esportazione.

DATI FORNITI VOLONTARIAMENTE DALL'UTENTE

L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito (nel caso in cui sia indicato solo l'indirizzo e-mail e non vi sia un apposito form di compilazione in presenza del quale si rimanda alle specifiche informative che regolano il conferimento nei vari form), comporta da parte del gestore del sito la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva (e negli allegati alla stessa) o nei form appositi In tal caso (quello appunto in cui in è indicato solo l'indirizzo e non vi è un apposito form di compilazione in presenza del quale si rimanda alle specifiche informative che regolano il conferimento nei vari form) il conferimento dei dati è facoltativo, ma il mancato conferimento dell'indirizzo o di altri dati necessari a evadere la richiesta, comporterà l'impossibilità di non poter evadere la richiesta stessa. Con l'invio della e-mail l'interessato autorizza il gestore del sito al trattamento dei dati per evadere le richieste. I dati, in formato cartaceo o elettronico, potranno essere trattati dal gestore del sito sia manualmente che per mezzo di strumenti informatici/telematici.

CONDIZIONI RELATIVE ALL'USO

I trattamenti connessi ai servizi web del sito sono curati dal gestore del sito. È vietato copiare, tradurre, riprodurre o pubblicare materiale tratto dal sito salva la facoltà di scaricarne un'unica copia mantenendone intatte le attribuzioni che si riferiscono ai diritti d'autore ed ai diritti di proprietà. L'utilizzo di marchi, loghi e nomi commerciali visibili su questo sito, senza il consenso del gestore del sito a cui appartengono, è espressamente proibito. La riproduzione di illustrazioni ed articoli pubblicati, nonché la loro traduzione, è vietata con qualsiasi mezzo, analogico o digitale, e non può avvenire senza espressa autorizzazione scritta dell'editore. È consentita la copia per uso esclusivamente personale. Ogni comunicazione o materiale inviati a questo sito web via posta elettronica, o tramite altro mezzo, sarà considerata non confidenziale e non protetta da diritto di proprietà intellettuale. Qualsiasi cosa che l'utente invii, per esempio via e-mail, al sito, diverrà di proprietà del gestore del sito che potrà pertanto utilizzarla per qualsiasi scopo legittimo. Chiunque invii materiale garantisce che il medesimo è pubblicabile ed accetta di tenere indenne il gestore del sito da qualsiasi azione da parte di terzi in relazione a tale materiale. E' permesso e gradito il link da altri siti. Il gestore del sito non potrà essere ritenuta responsabile per qualsiasi tipo di danno o virus che potesse derivare al computer o ad altra proprietà dell'utente a causa dell'accesso al sito web, della navigazione nello stesso, dell'utilizzo del materiale contenuto o dello scaricamento di materiale video, audio, di testo, immagini, software ed informazioni contenute nel sito. Pertanto il gestore del sito non sarà tenuta a rispondere in ordine a danni, perdite, di alcun genere che terzi potranno subire come conseguenza dell'accesso al sito.

INFORMATIVE SPECIFICHE

Sono presenti all'interno del sito specifiche informative di sintesi nelle pagine del sito predisposte per sezione contatti. Si rimanda a anche a tali informative che integrano la presente policy.

TITOLARE DEL TRATTAMENTO:

Il Titolare del trattamento ai sensi della legge è il gestore del sito.

Decreto Legislativo n.196/2003: Art. 7 – Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricato 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

MODIFICHE ALLE PRESENTI POLITICHE SULLA PRIVACY

Il gestore del sito controlla la privacy e la sicurezza regolarmente e, se necessario, rivede in conformità alle modifiche introdotte dalla legge, o dall'evoluzione tecnologica l'organizzazione. Qualsiasi modifica delle politiche, sarà pubblicata in questa pagina.

DOMANDE, RECLAMI E SUGGERIMENTI

Chi è interessato a ulteriori informazioni o desidera contribuire con i propri suggerimenti o potrebbe voler inviare lamentele o dubbi su tutte le questioni emerse in relazione sia sulla politica privacy che sulle modalità di trattamento dei propri dati personali, può farlo scrivendo presso il gestore del sito mandando un email a segreteria@studiolegaleballati.it all'attenzione del titolare del trattamento riportando la dicitura Privacy.

INFORMATIVA SULL'USO DEI COOKIE

Il sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati e su come gestirli.

DEFINIZIONI

I cookie sono brevi frammenti di testo (lettere e/o numeri) che permettono al server web di memorizzare sul client (il browser) informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Tecnologie similari, come, ad esempio, web beacon, GIF trasparenti e tutte le forme di storage locale introdotte con HTML5, sono utilizzabili per raccogliere informazioni sul comportamento dell'utente e sull'utilizzo dei servizi.

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

TIPOLOGIE DI COOKIE

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie possiamo distinguere diverse categorie:

Cookie strettamente necessari. Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito e sono utilizzati per gestire il login e l'accesso alle funzioni riservate del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di lavoro volti a riconoscere, per tale limitato periodo, il computer del visitatore - attraverso un codice alfa-numerico generato alla prima sessione di accesso. La loro disattivazione compromette l'utilizzo dei servizi accessibili da login. La parte pubblica del sito resta normalmente utilizzabile.

Cookie di analisi e prestazioni. Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione. Si tratta di cookie permanenti utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione. Il sito non utilizza cookie di questo tipo.

GOOGLE ANALYTICS

Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. ("Google"). In questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).

Si informa che Google Analytics nel presente sito è impostato in modalità anonima con anonimizzazione degli IP.

Google Analytics utilizza i "cookie" per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito web (compreso l'indirizzo IP dell'utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori del sito riguardanti le attività sui siti web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l'indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l'identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:

https://www.google.it/policies/privacy/partners/

L'utente può disabilitare in modo selettivo l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l'azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato:

https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Il nostro sito non utilizza cookies di profilazione o pubblicità:

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente all'interno delle pagine del Sito. Secondo la normativa vigente, (direttiva 2009/136 che ha modificato la direttiva "e-Privacy" (2002/58/CE) e provvedimento "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie – 8 maggio 2014")

Il nostro sito non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

DURATA DEI COOKIE

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Il ns. sito non fa uso di cookie persistenti.

Tuttavia, navigando sulle pagine del sito web, si può interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

GESTIONE DEI COOKIE

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser.

Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie.

La disabilitazione dei cookie "terze parti" non pregiudica in alcun modo la navigabilità.

L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie "proprietari" e per quelli di "terze parti".

A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti->Opzioni ->Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile definire se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione.

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

Giurisprudenza commentata

Clausole vessatorie in materia di competenza territoriale. Necessità della sottoscrizione

(Tribunale Sez. di Monsummano Terme 05.12.2000)
[Dott. Pierpaolo Grauso]
di Franco Ballati

Una società propone opposizione ad un decreto ingiuntivo di condanna al pagamento di una somma per forniture di merce non pagate, eccependo, nel merito, la mancata corrispondenza delle merci consegnate rispetto a quelle ordinate e la presenza di vizi e difetti nelle forniture, tali da renderle inidonee all’uso e non commerciabili; in via preliminare, eccepisce l’incompetenza territoriale del giudice adito, essendo competente il Tribunale di Prato in forza di specifiche clausole contenute nelle condizioni generali del contratto.


Il G.I. respinge la proposta eccezione di incompetenza, rilevando che la clausola che stabiliva la competenza esclusiva del Tribunale di Prato non era stata approvata in modo specifico dall’acquirente (clausola vessatoria), e che, anche se l’eccezione non era stata proposta dalla società opponente, l’accordo per la deroga della competenza territoriale richiedeva la specifica approvazione, ex art. 1341 c.c., e la forma scritta, a pena di nullità assoluta.
Nel caso in esame, non vi era stata alcuna sottoscrizione delle parti della clausola derogativa della competenza territoriale, ma solo l’indicazione, in calce alle fatture emesse dalla società opposta, fra le condizioni generali del contratto, della esclusività del Tribunale di Prato per qualsiasi contestazione giudiziaria.
Ciò in difformità ed in contrasto con il disposto dell’art. 29 c.p.c.; da qui la declaratoria, d’ufficio, della nullità assoluta di tale clausola contrattuale, per la mancanza di forma scritta, sulla base di un principio giurisprudenziale consolidato.
“Se l’accordo è inserito nelle condizioni generali di contratto predisposte da uno dei contraenti, oppure è contenuto in moduli o formulari, occorre la specifica approvazione per iscritto della relativa clausola” (Cass. 90/1988; Cass. 88/2291; Cass. 89/1013).
Ed a proposito delle “clausole vessatorie” si è anche statuito che “la specifica approvazione scritta richiesta dall’art. 1341 cod. civ. per le clausole contrattuali onerose (nella specie clausola compromissoria) deve essere effettuata mediante una sottoscrizione separata e distinta da quella in calce alle condizioni generali del contratto predisposto dall’altra parte, senza che sia necessario peraltro, che la sottoscrizione segua una letterale enunciazione della clausola stessa, essendo sufficiente che tale sottoscrizione sia apposta dopo una indicazione idonea a suscitare l’attenzione del sottoscrittore. Pertanto, l’esigenza di specifica approvazione delle predette clausole non può ritenersi soddisfatta nel caso in cui il contraente per adesione apponga un’unica firma in calce al contratto predisposto dall’altro contraente, anche se immediatamente dopo una dichiarazione di approvazione di dette clausole.” (Cass. 19.12.1997, n. 12455) e che è sufficiente il mero richiamo numerico delle clausole vessatorie (Cass. 9.2.1998, n. 1317).
Mentre non può ritenersi idonea, ai fini dell’approvazione scritta richiesta dall’art. 1341 c.c., la mera sottoscrizione di una generica dichiarazione di approvazione delle clausole contrattuali (Cass., 17.3.1998, n. 2849).
In via meramente esemplificativa si è riconosciuto carattere vessatorio alle clausole che:
- limitano la responsabilità del depositario gestore di un autoparcheggio pubblico (Cass., 14.1.1977, n. 129);
- prevedono l’intrasmissibilità agli eredi dell’indennità per invalidità permanente (Cass. 29.4.1988, n. 3234);
- escludono la responsabilità dell’assicuratore per sinistri derivanti da colpa grave dei dipendenti dell’assicurato (Cass., 8.6.1988, n. 3890);
- consentono il recesso dal contratto ad una sola delle parti contraenti (Cass., 21.11.1983, n 6392);
- subordinano l’indennizzabilità del danno, da parte dell’assicuratore, ad un particolare comportamento dell’assicurato (Cass., 21.10.1994, n. 8643);
- prevedono il principio del “solve et repete”,
Devono altresì essere specificatamente sottoscritte sia la clausola compromissoria che quella di arbitraggio.

(Avv. Franco Ballati)




REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
IL TRIBUNALE DI PISTOIA
SEZIONE DISTACCATA DI MONSUMMANO TERME


in persona del dott. Pierpaolo Grauso in funzione di giudice unico ha pronunciato la seguente


SENTENZA


nella causa civile iscritta al n. 3900 del Ruolo Generale per gli Affari Contenziosi per l’anno 1999, posta in deliberazione all’udienza del 5 dicembre 2000, e vertente


TRA


M.B.S.r.l., in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliato in…, che lo rappresenta e difende unitamente all’Avv., il tutto per delega in calce alla copia notificata del decreto ingiuntivo opposto
opponente


E


G. S.r.l., in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliato in…, presso lo studio dell’Avv., che lo rappresenta e difende per delega a margine della comparsa di costituzione e risposta
opposta
Conclusioni: all’udienza del 5 dicembre 2000, i procuratori delle parti precisavano le conclusioni come da verbale.


SVOLGIMENTO DEL PROCESSO


Con atto di citazione notificato il 18 dicembre 1999, la M. B. S.r.l. proponeva opposizione avverso il decreto n. 262/99, con il quale questo tribunale le aveva ingiunto il pagamento in favore della G. S.r.l. della somma di lire 39.570.380 portata da fatture riguardanti forniture di merce non pagate.
L’opponente eccepiva pregiudizialmente la incompetenza territoriale del giudice adito, indicando quale giudice competente il tribunale di.., in forza di due clausole contenute nelle condizioni generali di contratto stipulate dalle parti, delle quali la prima stabiliva come luogo di pagamento delle fatture Prato, la seconda fissava come foro competente per ogni contestazione giudiziaria in via esclusiva il medesimo foro di Prato.
Nel merito, la M. B. contestava la fondatezza della pretesa creditoria della controparte, per la mancata corrispondenza delle merci consegnate rispetto agli ordinativi, e per la presenza di vizi e difetti delle forniture, tali da rendere le stesse inidonei all’uso e non commerciabili (si trattava di capi di abbigliamento che la società acquirente avrebbe a sua volta venduto ai propri clienti), e chiedeva pertanto la revoca del decreto ingiuntivo opposto, nonché spiegava domanda riconvenzionale di riduzione del prezzo delle forniture e risarcimento danni.
Si costituiva la società opposta, concludendo per il rigetto dell’opposizione e la conferma del decreto ingiuntivo.
Invitate le parti, all’udienza ex art. 183 c.p.c., alla trattazione della causa con particolare riferimento alla sollevata eccezione di incompetenza, il giudice con ordinanza riservata dell’11 ottobre 2000 respingeva la richiesta di concessione della provvisoria esecuzione del decreto opposto e, ritenuta la causa matura per la decisione sulla questione pregiudiziale, rinviava per la precisazione delle conclusioni all’udienza del 5 dicembre 2000, all’esito della quale tratteneva la causa in decisione, assegnando alle parti i termini di legge per il deposito delle comparse conclusionali e delle memorie di replica.


MOTIVI DELLA DECISIONE


La prevalente giurisprudenza di legittimità, a partire dalla ormai risalente Cass. SS.UU. 11 novembre 1974, n. 3508, ritiene che la mancanza del requisito della specifica approvazione per iscritto delle clausole vessatorie, previste dall’art. 1341 co. 2 c.c., determini la nullità delle stesse, in quanto tale eccepibile anche dal predisponente e comunque rilevabile d’ufficio (cfr. fra le molte, Cass. 12 giugno 1998, n. 5860).
Il ricorso alla figura della nullità assoluta garantisce effettivamente, per l’aspetto della rilevabilità d’ufficio del vizio, un più vasto ambito di tutela in favore del contraente “debole” ma, in primo luogo, non appare rispettoso del dato letterale della norma, la quale stabilisce che le clausole in questione, ove non specificamente approvate, “non hanno effetto”; per altro verso, non sembra tenere conto delle conseguenze che il rilievo della nullità spiega sull’intero contratto, se risulta che i contraenti non lo avrebbero concluso senza la clausola colpita da nullità, secondo il disposto dell’art. 1419 c.c..
Questo giudice ritiene pertanto preferibile una interpretazione che valorizzi maggiormente la lettera della legge, ed al contempo non si risolva in una forma di tutela che possa pregiudicare l’interesse dell’aderente al mantenimento in vita del contratto pur emendato dalla clausola vessatoria non approvata, interpretazione sostenuta in dottrina e che ha trovato riscontro in quell’orientamento giurisprudenziale, sia pure minoritario, secondo cui la specifica approvazione è requisito per l’opponibilità delle clausole medesime al contraente aderente, che e' il solo legittimato a farne valere la mancanza, ma non anche per la loro efficacia nei confronti della stessa parte che le ha predisposte (per il caso specifico di una clausola di deroga alla competenza territoriale, cfr. Cass. 23 ottobre 1991, n. 11213).
Un argomento di ordine sistematico in favore della tesi che qui si sostiene può essere peraltro rinvenuto nella disposizione dell’art. 1469-quinquies c.c., che sancisce la inefficacia della clausole vessatorie nei contratti del consumatore, mentre il contratto rimane efficace per il resto, con una espressa opzione del legislatore verso lo strumento della inefficacia onde assicurare al consumatore (dai lavori preparatori della legge 6 febbraio 1996, n. 52, la quale ha novellato il codice civile con la introduzione del capo relativo ai contratti del consumatore, emerge il rifiuto della soluzione della nullità) il vantaggio della salvezza del contratto; considerato pertanto che, secondo l’opinione prevalente, la tutela formale apprestata dall’art. 1341 co. 2 e quella sostanziale posta dagli artt. 1469-bis e segg. – nei limiti in cui vengano a sovrapporsi (si pensi ai contratti del consumatore stipulati per adesione) – concorrono, e la operatività della seconda non esclude che la prima continui ad operare, appare grandemente opportuno uniformare il trattamento delle clausole vessatorie per il profilo considerato.
Nel caso in esame, la mancata specifica approvazione per iscritto della clausola che stabilisce come competente per ogni contestazione giudiziaria il foro di Prato, contenuta nelle condizioni generali di vendita intercorse tra le parti, non è stata eccepita dalla società opponente, la quale ne ha al contrario invocato l’operatività, con la conseguenza che essa deve ritenersi pienamente efficace tra le parti.
Tuttavia, è noto che l’accordo delle parti per la deroga della competenza territoriale (tale dovendosi qualificare l’indicazione della competenza esclusiva di un determinato foro) non soltanto richiede la specifica approvazione per iscritto ai fini dell’art. 1341 co. 2 c.c., ma prima ancora richiede la forma scritta a pena di nullità assoluta, mentre nel caso in esame le condizioni di contratto redatte in calce alle fatture emesse dalla società opposta non recano alcuna sottoscrizione delle parti, con la conseguenza che l’emersione di tale circostanza, rilevabile d’ufficio, conduce alla declaratoria di nullità della clausola in questione ed al radicamento della competenza territoriale presso questo tribunale, quale foro dell’obbligazione di pagamento dedotta in giudizio.
Per effetto di quanto precede, l’eccezione pregiudiziale di incompetenza territoriale sollevata dall’opponente deve essere respinta, e la causa va pertanto rimessa sul ruolo, onde procedere ai necessari atti istruttori.
Le spese di lite saranno liquidate in sede di pronuncia definitiva.


P.Q.M.


Il Tribunale di Pistoia, sezione distaccata di Monsummano Terme, non definitivamente pronunciando sulla opposizione a decreto ingiuntivo proposta dalla M. B. S.r.l. nei confronti della G. S.r.l., così provvede:
a) respinge l’eccezione di incompetenza territoriale sollevata dall’opponente;
b) dispone con separata ordinanza la prosecuzione del giudizio;
c) spese al definitivo.
Così deciso in Monsummano Terme, il 5 dicembre 2000
Il Giudice
dott. Pierpaolo Grauso